Questo sito web utilizza i cookie di terze parti per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il traffico dei visitatori.
Non condividiamo con nessuno le informazioni raccolte.
Continuando ad utilizzare il nostro sito o chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

È evidente che alla luce dell’informazione riguardante un problema che si presenta ad almeno l’1% della popolazione mondiale, la disinformazione o la visione distorta dello stesso, sia divenuto il pane quotidiano di chi ne trae profitto o charm.

No. Non sto parlando dell’imbecillità che affligge, ahimé, molto più dell’1% della popolazione mondiale!

Siamo onorati di annunciare la pubblicazione del primo sondaggio scientifico da noi patrocinato, denominato "Un'estate con la Tourette", ed il cui scopo è indagare le criticità vissute dai bambini e ragazzi con Sindrome di Tourette e dalle loro famiglie nel periodo estivo. Si ritiene comunemente che l’estate -per l’assenza di obblighi scolastici (ma non per tutti) e per le vacanze (ma non per tutti)- costituisca un periodo di relativa riduzione dei sintomi nelle persone con Tourette. Ma noi riteniamo che molto probabilmente non è così, a giudicare dai molti racconti ed esperienze che ci giungono dai numerosi genitori che ci contattano.

Sono arrivate le tanto attese ferie e forse state per partire per una destinazione esotica oppure semplicemente dovete recarvi all'estero ed un poco vi preoccupa che la vostra fedele compagna possa mettervi nei guai.

Per aiutarvi a sentirvi  più tranquilli ci siamo ispirati a quanto già fatto dalla fortissima associazione inglese "Tourettes Action" ed abbiamo preparato delle piccole cartoline da stampare e portare con voi o da mettere nello zainetto di vostro figlio. 

Cerca

Condividi con